Top
Tokyo in 5 giorni-tokyo-sensoji

Tokyo è quella città che sognavamo non solo di vedere, ma di vivere da tanti tanti anni. Una metropoli che ci è sempre sembrata così all’avanguardia rispetto agli standard europei e sulla quale avevamo grosse aspettative. Beh, dobbiamo dire che nonostante l’asticella fosse altissima, Tokyo ci ha stupito e conquistato fin dal primo giorno. In questo articolo sulla visita di Tokyo in 5 giorni proveremo quindi a farti innamorare il più possibile di questa metropoli, così intrigante che per noi è finita nel podio delle città più belle mai viste finora.

Periodo migliore per visitare Tokyo

 

È importante fin da subito sapere quali sono i periodi migliori durante l’anno per visitare la capitale del Giappone. Diciamo che vale un po’ lo stesso discorso di Seul, ovvero che i mesi a nostro avviso ideali per stare a Tokyo sono quelli delle mezze stagioni. Ci riferiamo quindi a marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre e novembre.

Sono mesi innanzitutto ottimali dal punto di vista climatico. Le temperature non sono eccessive, l’afa non è soffocante, ma non fa nemmeno troppo freddo. Noi infatti siamo andati ad inizio aprile e riuscivamo a girare abbastanza facilmente in maniche corte o al massimo con la giacca di pelle.

Sconsigliamo fortemente i mesi estivi, perché ci hanno detto essere quasi invivibili per via della fortissima umidità, più che per il caldo. Mentre i mesi invernali portano freddo, pioggia e vento, non certo ideali per godersi la città come si deve.

Quanti giorni stare a Tokyo

Veniamo adesso ad un altro quesito delicato: quanti giorni dedicare a Tokyo. Noi ci abbiamo passato 6 giorni pieni, ma essendo che per due giorni siamo stati dentro a Tokyo Disneyland, abbiamo voluto stilare un itinerario di Tokyo in 5 giorni, perché secondo noi questo è il numero di giorni giusto e consono per chi visita la città per la prima volta.

Dedicare meno tempo a Tokyo significherebbe rinunciare a tanti luoghi secondo noi meravigliosi e di cui ti parleremo più avanti. Certo è che se Tokyo Disneyland non ti interessa potresti optare anche per 4 giorni pieni. Ma meno di così davvero ci sembra uno spreco.

Se poi hai tempo e sufficiente budget per gli alloggi puoi pensare di fermarti anche di più e non visitare Tokyo in 5 giorni, ma anche in 6 o addirittura in una settimana. Così facendo potrai sicuramente provare più esperienze e goderti Tokyo con maggiore calma.

Dove dormire a Tokyo

Tokyo in 5 giorni-minn

Se a Kyoto e a Osaka avevamo trovato prezzi tutto sommato onesti per gli alloggi, lo stesso non si può dire di Tokyo. Alloggiare nella capitale giapponese è un discreto salasso, anche se come sempre dipende dal periodo e dal tipo di alloggio che si sceglie.

Se vuoi andare al risparmio esistono tantissime soluzioni di camere minuscole da 10mq l’una. Una soluzione che normalmente costa sui 60-70€ a testa a notte e che puoi riscontrare negli alberghi della catena APA Hotel.

Noi, però, avevamo due valigie da stiva e alloggiare in una camera simile avrebbe comportato una scomodità troppo elevata come soggiorno. Abbiamo scelto perciò di trattarci bene, scegliendo un hotel che mette a disposizione mini appartamenti di 25mq con tanto di cucina e doccia (cosa rara in Giappone).

Il nome è Minn Ueno-Shinokachimachi e il costo a notte è stato di 115€ a persona. Un prezzo quindi di 230€ a notte in due, che è parecchio alto, ma che ci può stare. Basta considerare che il periodo della fioritura dei ciliegi è forse il periodo con maggior richiesta in tutto il Giappone.

In ogni caso l’hotel ci è piaciuto moltissimo. La posizione è ottima, nel quartiere Taito, in una zona tranquilla e a 2-3 minuti a piedi dalla metro. Non mancavano poi i classici 7 Eleven e Lawson, sempre aperti per poterci rifornire di qualsiasi cosa in ogni momento. Unica nota negativa è che l’hotel non permette lo stivaggio dei bagagli né prima del check in né dopo il check out. Anche se è una pratica questa che abbiamo riscontrato quasi ovunque in Giappone purtroppo.

Come spostarsi a Tokyo

Se devi esplorare Tokyo in 5 giorni sarà meglio sapere fin da subito come muoverti per la città nella maniera più economica possibile. Quasi tutti i turisti si spostano sfruttando i mezzi pubblici (metro e bus) che, dobbiamo dirlo, sono efficienti e puliti come mai visti prima d’ora.

Suica card: come funziona e dove acquistarla

 

Per spostarti a Tokyo comodamente su tutti i mezzi consigliamo l’acquisto della Suica card. Una carta ricaricabile (un po’ come la Oyster a Londra) che ti permette di salire su metro e bus non solo di Tokyo, ma di tutte le maggiori città del Giappone. Noi infatti l’abbiamo usata senza problemi anche a Kyoto, Osaka e Nara.

Non funziona solo se devi prendere i treni shinkansen. In quel caso consigliamo l’acquisto di un JR Pass (se prevedi tanti tragitti in treno), o l’acquisto singolo di ogni tratta sul sito di Westjr (se li sfrutterai massimo 3 volte).

La Suica card puoi ottenerla attualmente solo al Terminal 3 dell’aeroporto Haneda a Tokyo. Dopo aver fatto una fila di almeno 20 minuti, l’abbiamo subito ricaricata allo sportello dell’aeroporto con gli yen in formato banconote. Ogni volta che vuoi ricaricare la Suica ti basta andare in un 7 Elevn o in Lawson (ad esempio), e pagare la ricarica in contanti. Le carte di credito per ricaricare la Suica infatti non sono ammesse.

Usare la Suica poi è semplicissimo. In metro dovrai “tapparla” in entrata e in uscita dalla stazione, mentre sui bus solo in entrata, perché ogni tragitto ha già un tariffario preimpostato. Se ti avanza credito purtroppo non è possibile recuperarlo però. Per cui, quando sei verso fine viaggio, cerca di calcolare bene il costo delle tratte che farai su Google Maps. Fortunatamente l’app ti dice il costo esatto di ogni tratta, compresi eventuali cambi che farai.

Come arrivare da Haneda al centro di Tokyo

Haneda è indubbiamente l’aeroporto più comodo in cui atterrare a Tokyo, perché dista neanche 40 minuti dalla città con i mezzi pubblici (a differenza di Narita da cui ci vuole come minimo un’ora). I modi per raggiungere il centro di Tokyo sono prevalentemente due con i mezzi pubblici:

  • Prendere la Tokyo Monorail e poi la Keihin-Tohoku Line al costo di 700 yen a testa (4€)
  • Prendere la Keikyu Airport Line e poi la Keihin-Tohoku Line o la Ueno Line al costo di 510 yen a testa (3€)

Noi consigliamo la Monorail che è più veloce e impiega qualche minuto in meno, oltre ad essere un po’ più pratica da prendere. Ma in ogni caso la differenza di prezzo e di servizi è minima ed entrambe sono valide soluzioni. Tra l’altro la Suica card è utilizzabile in entrambi i casi, quindi puoi già cominciare a sfruttarla non appena esci dall’aeroporto.

Tokyo in 5 giorni: itinerario consigliato per la tua prima volta

Tokyo in 5 giorni-tokyo-tower

Finora ti abbiamo dato tanti consigli utili, ma nessun accenno ad un possibile itinerario di Tokyo in 5 giorni. È il momento di rimediare, spiegandoti giorno dopo giorno esperienze, attività e luoghi in cui mangiare a seconda dei quartieri in cui ti trovi.

Abbiamo pensato ad un itinerario di Tokyo in 5 giorni ideale per qualcuno che non è mai stato in città finora e che non ha idea di quali possano essere i quartieri migliori da vedere e le attrazioni da non perdere. Naturalmente i gusti sono soggettivi e quindi in questo itinerario abbiamo inserito diverse esperienze che per a noi sono piaciute molto, ma che non è detto possano piacere allo stesso modo anche a te.

Sono solo suggerimenti e vanno presi come tali. Sicuramente puoi trovare in autonomia ulteriori attività bellissime che noi non abbiamo provato. D’altronde Tokyo è immensa e non basterebbe una vita intera probabilmente ad esplorarla tutta.

Giorno 1 (tokyo tower, giant ghibli clock, tombini sailor moon)

Mattina – Quartiere Taito

Alloggiando nel quartiere Taito, precisamente a Ueno, il nostro itinerario di Tokyo in 5 giorni è iniziato da qui. La mattina ci siamo dunque recati in una delle vie più affollate e turistiche della capitale, ma per una buona causa. La strada in questione si chiama Nakamise Street ed è una via costellata da chioschi di cibo e di souvenir a destra, a sinistra e persino nelle vie limitrofe.

Una vera e propria “strada della perdizione” come piace chiamarla a noi. Ma immancabile, perché è qui che abbiamo assaggiato alcune specialità tipiche del Giappone (Mochi, Daifuku, Dango). Ma ricorda che in Giappone è vietato mangiare mentre si cammina, è considerato maleducato.

Inoltre, questa strada ti porterà dritto al Sensoji Shrine, il tempio forse più famoso di Tokyo nonché tempio buddhista più antico della città. Il tempio risale all’anno 628 ed è stato persino visitato nel tempo da diversi samurai. Al costo di 200 yen (1.50€) puoi anche prendere un omikuji, ovvero un biglietto con una predizione divina per il futuro. Se il biglietto è fortunato ricorda di tenerlo con te, altrimenti dovrai piegarlo e attaccarlo insieme agli altri sopra dei fili.

Tokyo in 5 giorni-tokyo-sensoji

Se cerchi invece un tempio poco inflazionato ma carinissimo, allora recati al Takagi Shrine. Un tempio dedicato ad una divinità il cui nome ha lo stesso significato di “palla di riso” (onigiri). Motivo per cui le persone lasciano tanti oggetti a forma di onigiri come offerta al tempio. Inoltre, i visitatori possono scrivere i propri sogni e desideri su dei legnetti, per lasciarli in custodia alla divinità. Entrambi i templi descritti, comunque, sono gratuiti.

Pranzo – Sushi No Midori

Se sei a Tokyo in 5 giorni e ami il pesce crudo stai certo che almeno un pranzo a base di sushi lo devi provare. E un locale di tutto rispetto che merita fortemente una visita è Sushi No Midori.

Un vero e proprio sushi bar, di quelli in cui ti siedi di fronte allo chef che prepara i piatti a vista. Puoi scegliere se ordinare i singoli pezzi che preferisci alla carta, oppure prendere direttamente un set già selezionato con un mix di nigiri, e altro pesce fresco sfizioso.

Ci sono due tipologie di menù: uno da 2900 yen (17€) e uno da 3600 yen (21€). Cambia il numero di pezzi presenti nei set, con il secondo che ha circa 5-6 pezzi in più e che secondo noi merita eccome se vuoi uscire sazio dal locale. Considera poi che i nigiri qui non hanno poco pesce e tanto riso, ma il contrario. I pezzi di pesce fresco sono lunghi e grandi, quindi c’è anche caso che un solo set grande possa sfamare due persone se non siete abituati a mangiare porzioni così grandi.

La qualità in ogni caso è divina e a quei prezzi non si vede spesso un sushi bar di livello a Tokyo. Motivo per cui la fila fuori dal locale è spesso lunga e conviene andarci in orari non consoni per un pasto o poco prima dell’apertura.

Pomeriggio – Quartiere Minato

Dopo esserti rifocillato con un bel pranzetto a base di sushi, ecco la visita al quartiere Minato che secondo noi cade a pennello. Qui un’attrazione per gli amanti dello Studio Ghibli è il Giant Ghibli Clock, un orologio gigante ideato da Miyazaki e che si anima e si muove solo in certi orari, ecco quali:

  • Da lunedì al venerdì alle: 12, 13, 15, 18 e 20
  • Sabato e domenica alle: 10, 12, 13, 15, 18, 20

Lo show dura pochi minuti, inizia solitamente un paio di minuti prima dell’orario stabilito ed è veramente magico anche per chi non è fan della casa di produzione di anime giapponesi.

Meno di nicchia è certamente la salita alla Tokyo Tower, il monumento più alto della città da cui ammirare la città dall’alto. È alta oltre 330 metri e per salirci bisogna pagare un biglietto di circa 1000 yen (6€). Consigliamo l’orario a ridosso del tramonto che di solito è quello più entusiasmante.

Infine, se sei fan di Sailor Moon, sappi che il quartiere Minato è proprio quello in cui viene ambientato il manga e, di conseguenza l’anime. I giapponesi quindi cosa hanno fatto? Hanno decorato diversi tombini in onore di Sailor Moon e sono tutt’oggi immacolati. Ecco dove li puoi trovare:

  • All’entrata di Azabujuban Shopping Street, dove Sailor Moon e Milord si riuniscono dal destino
  • Shiba Park Junior High School, la scuola che frequenta Sailor Venus
  • T.A. Girls’ School, la scuola che frequenta Sailor Mars
  • Sotto alla Tokyo Tower, posizione esatta: 東京タワー付近(芝給水所前)(芝公園3-6-7先)
  • Keio Nakadori Shopping Street, dove Sailor Venus entra in scena la prima volta

Tokyo in 5 giorni-sailor-moon

Giorno 2

Mattina – TeamLab

Prosegue l’itinerario alla scoperta di Tokyo in 5 giorni. Per il secondo giorno, alla mattina, ti suggeriamo di recarti nel quartiere Koto per visitare almeno 3 orette il TeamLab Planets.

Si tratta di un museo immersivo, con numerose stanze in cui la tecnologia digitale le ha rese superlative da esplorare e in cui si entra a piedi nudi, per poter vivere l’esperienza a pieno. Al suo interno le opere più belle e suggestive sono:

  • Cascata di particelle di luce in cima a un pendio
  • Soft Black Hole
  • L’infinito universo di cristallo
  • Disegno sulla superficie dell’acqua creato dalla danza di Koi e persone – Infinito
  • Luce Solidificata Effimera
  • Espansione dell’esistenza tridimensionale nella trasformazione dello spazio: appiattimento di 3 colori e 9 colori sfocati
  • Galleggiando nell’universo cadente dei fiori
  • Universo di particelle di fuoco che cadono dal cielo
  • Giardino fiorito galleggiante: I fiori e io siamo della stessa radice, il giardino e io siamo Uno
  • Giardino muschioso di microcosmi risonanti – Colore della luce solidificato, alba e tramonto
  • Tavola del Cielo e del Fuoco

@klook

La richiesta per entrare all’interno della struttura è altissima, per questo i biglietti vanno prenotati con largo anticipo sul sito ufficiale. Il costo varia a seconda delle giornate, ma i prezzi a persona partono solitamente da 3800 yen (circa 22€).

Pranzo – Tsukiii Market

Tokyo in 5 giorni-tsukiji market

Per pranzo è immancabile una passeggiata per il Tsukiji Market, il mercato con decine di stand in cui assaggiare specialità locali di ogni genere. Qui potrai gustare non solo sushi e sashimi freschissimo, ma anche manzo Kobe in versione street food ed economico, spiedini di carne e pesce, ma anche delizie dolci.

Se Sara è andata sul classico, con una vaschetta di nigiri e sashimi, io ho deciso di osare. Ho preso un cracker gigante a base di gambero pressato. Solo un chiosco in tutto il mercato propone questo cibo così particolare e, nonostante la fila di almeno 20 minuti, secondo me ne vale la pena.

Ovviamente però non basta un cracker soltanto a saziarmi, per cui dopo ho concluso il pranzo con qualche spiedino di anguilla. Se vuoi avere maggiori indicazioni su cosa assaggiare in generale in Giappone, puoi leggere l’articolo sul cibo giapponese. Magari ti sarà d’aiuto!

Pomeriggio – Shibuya

Nel pomeriggio puoi esplorare uno dei quartieri più vibranti e turistici di Tokyo: Shibuya. Sono molteplici i luoghi che ti consigliamo di vedere, anche abbastanza vicini tra loro, ecco quali:

  • Shibuya Crossing: Semplicemente l’incrocio più famoso al mondo, quello con le strisce pedonali ad X, attraversato mediamente da 1000 persone ogni minuto
  • MAGNET by Shibuya 109: un rooftop suggestivo da cui ammirare la visuale di Shibuya Crossing dall’alto, ma non troppo. L’entrata ha un costo di 1800 yen a persona (11€) con un drink incluso a scelta tra varie opzioni
  • Shibuya Sky: Il grattacielo più gettonato per avere una visuale meravigliosa di Tokyo dall’alto, con diversi spot in cui farsi fare foto gratuite a 360°. L’entrata costa 2200 yen a persona (13€) e i biglietti escono sul sito ufficiale 4 settimane prima, quindi suggeriamo di prenderli per tempo non appena escono
  • Statua di Hachiko: Accanto al famosissimo incrocio di Shibuya si trova la statua del cane più famoso in Asia. Simbolo di fedeltà assoluto, Hachiko è amatissimo dai giapponesi e infatti vedrai sempre un’orda di persona davanti alla statua, intente a farsi foto da ogni angolazione
  • Sakuragaokacho: Tanto difficile da pronunciare, quanto bello da ammirare. Il viale circondato da alberi di ciliegio tra i più famosi e iconici di Tokyo durante la fioritura. Suggeriamo una visita sia di giorno che dopo il tramonto per vederla in entrambe le versioni
  • Nakameguro: Anche questo spot è tra i più turistici in periodo di hanami, anche se in questo caso il panorama dei ciliegi in fiore sul fiume è più suggestivo e romantico la sera

Tokyo in 5 giorni-shibuya-crossing

Giorno 3

Mattina – Momento Shopping (Takeshita street, Don Quijote)

Vero è che ogni momento in Giappone è buon per fare un po’ di shopping, ma è meglio dedicare un’intera mattinata all’acquisto di gadget e souvenir di ogni tipo. E per farlo al meglio suggeriamo innanzitutto di recarsi a Takeshita Street.

Questa è forse la strada più famosa del quartiere Harajuko ed è costellata non solo da negozi di ogni genere, ma anche da chioschi e locali in cui assaggiare cibo tipico, specialmente legato a ricette dolci bizzarre, ma buonissime.

Non siamo entrati ovunque, perché avremmo perso davvero troppo tempo, ma già solo visitando 3-4 negozi abbiamo impiegato oltre 1.30h. Tra questi non perdere Capsule Lab, un negozio con centinaia di gachapon di tutti i tipi.

Tokyo in 5 giorni-capsule-lab

Se il portafogli ancora non ha chiesto pietà, puoi anche recarti al Mega Don Quijote. Altro non è che il centro commerciale più grande della città, con 8 piani in cui acquistare praticamente tutto ciò che è pensabile. Dal cibo, agli articoli per la casa, per il viaggio, il  make up e ovviamente una miriade di souvenir.

Tokyo in 5 giorni-mega-don-quijote

 

Noi siamo stati dentro quasi due ore e siamo usciti con un bottino di quasi 100€. Consigliamo di andarci al mattino o al massimo nel primo pomeriggio, perché la sera la merce tende a finire in molti scaffali, specie quelli culinari.

Pranzo – Sushiro Shinjuku

Tokyo in 5 giorni-sushiro

Dopo una bella mattina all’insegna dello shopping compulsivo, cosa c’è di meglio di un pranzo a base di sushi? Se vuoi provare un tipico Kaiten Sushi (ovvero, con i piatti sul nastro) devi andare nella catena di Sushiro presente anche ad Osaka e Kyoto.

In particolare, a Tokyo conviene andare da Sushiro Shinjuku, situato nell’omonimo quartiere e famoso perché enorme e con anche la possibilità di mangiare in postazioni dotate di televisore. In queste postazioni puoi infatti ordinare quanti piatti vuoi autonomamente e ogni tot piatti raggiunti partirà un giochino dalla tv che ti può anche far vincere delle gachapon.

La quantità di piattini proposta è impressionante e ovviamente i nigiri sono la specialità della casa. Ce ne sono di tutti i tipi e hanno prezzi diversi a partire da 50 yen al pezzo (0,30€). Noi abbiamo ordinato oltre 15 piatti a testa, spendendo l’equivalente di 15€ a testa. Un vero affare se si considera che qui il pesce è di molto superiore a quello a cui siamo abituati.

Pomeriggio – Shinjuku

Già che ti trovi nel quartiere di Shinjuku, perché non approfittare per visitarlo nel pomeriggio? Nello  specifico ecco i luoghi in cui suggeriamo di andare:

  • Kabukicho Street: il distretto a luci rosse di Shinjuku e forse il più trasgressivo di Tokyo
  • Godzilla Head: un enorme installazione a forma del celebre mostro che ha ispirato innumerevoli film a tema
  • Disney Store: si trova a Takashiyama ed è un famoso negozio a tema Disney in cui trovare diversi gadget anche in edizioni limitate e temporanee presenti solo qui. Di buono c’è anche il costo medio che non è troppo alto rispetto agli USA o all’Europa
  • Omoide Yokocho: il più famoso vicolo di tutta Tokyo. Una via strettissima con localini a destra e a sinistra che offrono a locali e a turisti pietanze buonissime e a prezzi modici. Trovare posto nelle ore dei pasti può essere complicato, ma una cena qui è d’obbligo

Tokyo in 5 giorni-godzilla

Tokyo in 5 giorni-shinjuku

Tokyo in 5 giorni-omoide-yokocho

 

Di sera, infatti, il quartiere di Shinjuku si trasforma e assume connotati quasi “Las Vegasiani“. Ci sono luci e insegne luminose in ogni dove, oltre a locali notturni, discoteche e sale slot (pachinko) in ogni dove. Non fermarti alla sola visita giornaliera, ma dedica del tempo anche quando il sole tramonta. Vedrai che ne varrà sicuramente la pena.

Giorno 4

Mattina – Setagaya

Continuiamo l’itinerario di Tokyo in 5 giorni, giungendo al giorno numero 4. Alla mattina ti consigliamo di spostarti verso ovest, precisamente nel quartiere Setagaya.

Se ami i templi particolari, sappi che qui ce n’è uno che è dedicato interamente ai gatti, o meglio, al gatto portafortuna che noi tutti conosciamo come il gatto che muove la zampa su e giù. Si chiama Gotokuji Temple e per raggiungerlo esiste persino una linea del tram brandizzata che si chiama Tokyo Cat Tram.

Tokyo in 5 giorni-tokyo-cat-tram

Ha orari fissi che cambiano ogni giorno e per sapere quali sono devi recarti alla stazione di Sangenjaya. Da lì chiedi al gabbiotto informazioni e normalmente dovrai aspettare 15-20 minuti, massimo mezz’ora. La linea del tram è compresa nella Suica card e ti collegherà con il Gotokuji Temple in meno di 20 minuti.

Ma come mai questo tempio è dedicato al gatto portafortuna? Sembra proprio che 400 anni fa un ricco feudatario si perse durante un temporale fortissimo e seguì un gatto che lo portò a ripararsi proprio dentro a questo tempio. Il signore, allora, lo prese come un segno del destino e decise questo tempio come cimitero per la propria famiglia, dedicandolo al gatto che lo salvò.

Il tempio oggi abbonda di statue del gatto portafortuna di ogni grandezza, in segno di buon auspicio. Si possono acquistare direttamente al tempio e, più il gatto ha dimensioni grandi, e più facilmente i desideri verranno esauditi.

Tokyo in 5 giorni-sara-gotokuji-temple

Pranzo – Ichiran Shimbashi

Dopo una mattinata all’insegna dei gatti, puoi rifocillarti con un pranzetto a base di una specialità tipica: il ramen. E sarà anche mainstream, ma uno dei ramen più richiesti e buoni che abbiamo assaggiato a Tokyo in 5 giorni è quello di Ichiran Shimbashi.

Un locale in cui viene servito solo un piatto, il ramen per l’appunto, e cambia solo la quantità di condimenti che puoi mettere al suo interno. Il prezzo varia in base agli ingredienti che aggiungi, ma mediamente spenderai sui 1100-1300 yen (7-8€) a persona (l’acqua è gratis).

La cosa particolare è pressoché unica di questa catena di ramen sparsa in Giappone è il fatto che le postazioni in cui mangiare sono tutte singole, con divisioni tra uno scompartimento e l’altro. In questo modo non c’è una facile interazione con i propri vicini e nemmeno con i camerieri, che ti parleranno solamente da una fessura di fronte a te.

Anche se si è in coppia, comunque, puoi richiedere di sederti vicino, ma sempre separati da un divisore. Un’esperienza anche questa unica nel suo genere e che va molto di moda tra i giapponesi, specie quelli in pausa pranzo o coloro che non gradiscono troppo l’interazione con altre persone.

Un consiglio che ci teniamo a darti e di prepararti ad una fila abbastanza lunga per sederti. Minimo 25 minuti dovrai quasi sempre farli, ma se vai negli orari convenzionali dei pasti puoi anche aspettare per 50 minuti o di più. Occorre armarsi di pazienza, quindi, ma mangiare quel ramen a quel prezzo ne vale la pena.

Pomeriggio – Chiyoda e bagni insoliti

Se stai visitando Tokyo in 5 giorni durante la fioritura dei ciliegi allora devi per forza recarti al Chidorigafuchi Park nel quartiere Chidoya.

Si tratta di uno dei parchi più belli e suggestivi in cui ammirare l’hanami, che in giapponese significa “prendersi del tempo per contemplare la bellezza della fioritura prima che svanisca“. Un significato profondo e splendido che noi abbiamo voluto vivere in prima persona in questo parco che si affaccia sul Meguro River.

Tokyo in 5 giorni-hanami-tokyo

Tokyo in 5 giorni-hanami

 

Un fiume che per altro è navigabile sopra a delle carinissime barche a remi. Un’attività molto romantica che puoi provare anche tu al costo di 800 yen (5€) a barca per 30 minuti, o 1600 yen (10€) a barca per un’ora. Consigliamo questa esperienza preferibilmente al tramonto, quando le temperature sono meno elevate.

In ogni caso, anche se non remerai, è davvero piacevole ed emozionante poter passeggiare sul lungo fiume in questo parco, a prescindere dalla stagione. Inoltre, a pochi passi da qui si trova anche il Palazzo Imperiale, il cui accesso è gratuito e che merita una visita data la sua posizione, incastonata in un giardino immenso e spettacolare.

Per concludere il pomeriggio suggeriamo anche di passare davanti a due bagni alquanto insoliti e unici. Il primo è il Yoyoji Fukamachi Mini Park toilet, famoso bagno pubblico con vetrate trasparenti per chi è al suo interno, ma opache nello stesso tempo per chi è fuori. Una tecnologia geniale, che purtroppo però è attiva solo da giugno a ottobre per motivi atmosferici.

L’altro bagno insolito è Nanago Dori park toilet, divenuto iconico (come il precedente) nel film Perfect Days, perché è l’unico bagno della città che è comandabile solo con la voce. Basta dare i comandi in inglese che sono scritti all’interno del bagno e tutto si azionerà senza dover toccare nulla.

Giorno 5 (disneyland)

L’ultimo giorno giorno a Tokyo consigliamo di passarlo totalmente a Tokyo Disneyland. Che tu sia un appassionato o meno del mondo Disney, questo è un parco divertimenti fantastico e in cui c’è da divertirsi sia in coppia, che con amici o in famiglia a costi relativamente bassi (intorno ai 50€ a persona).

Abbiamo dedicato un articolo dettagliato sulla visita a Tokyo Disneyland. Ti suggeriamo quindi di leggerlo attentamente se hai intenzione di andarci, perché i suggerimenti sono tanti e molto utili per una visita completa.

Locali extra se ti avanza tempo

Dawn Cafè

Tokyo in 5 giorni-dawn-cafè

Non sarà facilissimo, ma se durante la visita di Tokyo in 5 giorni ti dovesse avanzare un po’ di tempo ecco che un locale in cui certamente dovresti andare è Dawn Cafè.

Si tratta di un bellissimo progetto che vuole dare una seconda chance a chi purtroppo soffre di malattie o problemi tali da non potersi muovere. All’interno del locale vedrai infatti dei robot come camerieri e la cosa più incredibile è che questi robot sono telecomandati da delle persone inferme a casa propria.

 

Il bello, poi, è che questi robot non sono semplici macchine inanimate. Ogni robot ha una telecamera che permette a chi è a casa di vedere i commensali, così come gli ospiti possono vedere chi comanda il robot, tramite un iPad con l’immagine della persona in questione, con anche la descrizione del perché si trova in quella situazione.

Puoi decidere di mangiare al tavolo o anche solo di prendere un tè come abbiamo fatto noi. Ma se puoi fai una sosta qui e potrai contribuire a dare sempre più lavoro a queste persone, nonostante i prezzi altini. Infatti un tè costa mediamente sui 1500 yen (9€), ma per una buona causa.

Harry Potter Cafè

Tokyo in 5 giorni-harry-potter-cafe

Fan di Harry Potter a rapporto! Ebbene sì, a Tokyo esiste un cafè completamente a tema e con anche un menù ricco di piatti che ricordano la saga del maghetto inglese.

Tra questi noi consigliamo di prendere:

  • Cocktail Expelliarmus (in versione alcolica e non)
  • Boccino d’oro a base di avocado e gamberi
  • Coscia di pollo con pane di Hogwarts
  • Il dolce di Edwige e quello di Aragog

Tokyo in 5 giorni-edvige

 

Il totale è stato di 3400 yen a testa (32€), un prezzo tutto sommato non molto alto per tutto ciò che era incluso e considerata la location curata. Il cibo poi era anche abbastanza buono, per cui ci siamo trovati molto bene provarlo! Ricorda però che è obbligatoria la prenotazione dal sito ufficiale e che va fatta con alcuni giorni di anticipo almeno.

Se poi hai ulteriore tempo puoi visitare altri due luoghi nelle vicinanze a tema Harry Potter:

  • Harry Potter stairs and time Turner, un’installazione gigante a tema giratempo di Hermione alla stazione di Akasaka
  • Harry Potter Mahoudokoro Store, il negozio a tema in cui comprare accessori e gadget brandizzati.

Benizuru Pancake

L’abbiamo messo tra i locali “extra”, ma se hai modo cerca assolutamente di andare da Benizuru durante il tuo viaggio a Tokyo in 5 giorni. Qui potrai gustare i pancake più soffici e buoni di tutta la città, che sono diventati un’icona sui social.

Ci sono diversi gusti, sia dolci che salati, e noi ne abbiamo provato uno di ciascun tipo:

  • Uovo fritto, bacon e salsa bernese per me
  • Fragole, pistacchio e vaniglia per Sara

Tokyo in 5 giorni-benizuru

 

Entrambi i “fluffy pancakes” di una bontà pazzesca e dal costo di 2500 yen l’uno (15€ circa). Ciò che è importante sapere è che il locale è piccolissimo e occorre prenotare il tavolo.

Per farlo il procedimento è molto semplice. Il locale ufficialmente apre alle 11, ma tu devi recarti lì alle 8.30 quando iniziano a prendere le prime prenotazioni. Noi siamo arrivati alle 8.45 e ci è stato assegnato il tavolo delle 11.45, pagando un acconto che poi viene scalato al momento del conto.

Ninja Tokyo

Un altro locale che va assolutamente prenotato dal sito online, questa volta con 3 settimane d’anticipo almeno, è Ninja Tokyo. Un ristorante sotterraneo in cui i camerieri sono ninja che fin dall’ingresso ti accolgono con colpi di scena e mosse caratteristiche.

È obbligatorio seguire un percorso di minimo 5 portate dal costo di 15.000 yen a testa (89€), inclusi antipasti, un piatto principale (solitamente manzo Kobe) e un dolce. Tutte portate presentate dal cameriere in stile ninja e con una sopresa nel mezzo che non vogliamo però svelare.

Tokyo in 5 giorni-ninja-tokyo

Si tratta di un’esperienza molto costosa, lo riconosciamo, ma se desideri vivere un pranzo o una cena molto particolare e diversa dal solito questo è il locale ideale da provare.

post a comment