Top

Parlando di viaggi nel Regno Unito il pensiero va subito a Londra, alla grande metropoli britannica, la città cosmopolita per eccellenza. Abbiamo in mente una precisa atmosfera metropolitana di strade brulicanti, di turisti e di impiegati della City, le luci di Piccadilly Circus, i quartieri multietnici, la varietà di lingue e di dialetti, le ultime tendenze della moda e del lifestyle, i locali più incredibili d’Europa. Vi è tuttavia anche un’altra Inghilterra, molto diversa, ma non per questo meno affascinante. Ancora oggi infatti si può vivere il sud dell’Inghilterra a pieno, con i piccoli paesini di origine medievale e i suoi castelli, le scogliere irte sul mare tempestoso e le dolci colline verdi.

Africa

Sempre più spesso, in Italia, i ragazzi liceali o universitari scelgono come tipologia di viaggio estivo l'Inghilterra. Non solo per esplorare e visitare le città dell'isola, ma anche e soprattutto per imparare o migliorare il proprio inglese. È esattamente il caso di Lorenzo, 25 anni, che l'anno scorso è partito da Bologna alla volta del Regno Unito con una sola missione: imparare l'inglese a Brighton, unendo però anche un po' di sano divertimento. L'abbiamo intervistato per voi ed ecco come è andata la sua esperienza in terra inglese.

Viaggiare non significa solo vedere nuovi posti o culture. Significa soprattutto vivere esperienze fuori dall’ordinario. Un’esperienza a cui tenevo particolarmente e che tenevo chiusa nel cassetto risale alla mia infanzia, quando impazzivo guardando e riguardando il cartone animato Disney "Il Re Leone”, il mio preferito in assoluto. Diventata grande, il sogno è diventato concreto grazie al musical Il Re Leone a Londra. Forse il più famoso dei musical teatrali, con le straordinarie musiche di Elton John. E la prima cosa che io e Lorenzo abbiamo fatto una volta arrivati a Londra è stata recarci al Lyceum Theatre e goderci questo meraviglioso spettacolo dal vivo.

L'intervista di questo mese è dedicata a tutti coloro che sognano un futuro lavorativo all'estero, in cerca di prospettive migliori, ma non hanno il coraggio di buttarsi. Una che invece "si è buttata" è Fabiola, 23 anni, studentessa universitaria di Bologna, che ha trascorso un'intera estate in Inghilterra, col sogno di fare un'esperienza lavorativa a Londra. Ci ha raccontato come si è trovata, e soprattutto ci ha rivelato qualche trucchetto importante su come affrontare al meglio i colloqui all'estero.