Top

Iniziamo il 2019 con uno sguardo ancora all'anno passato, un anno che per noi è stato denso di viaggi e di avventure di ogni genere. Un anno che, tra la miriade di viaggi fatti, ci ha visto per ben 40 giorni attraversare gli Stati Uniti durante il coast to coast e, senza dubbio, questo è stato per noi il viaggio non solo dell'anno, ma della vita (almeno fino adesso). Lo abbiamo raccontato in tutte le salse, ma c'è ancora una cosa molto importante di cui vogliamo parlarti. La domanda che più di tutte ci ha fatto chi ci segue: "Quanto costa un coast to coast in USA?".

Africa

Ieri ti abbiamo svelato la giornata colma di sorprese che avevo riservato alla Sara il giorno del suo compleanno a New York, ma è giunto il momento di parlare in maniera più approfondita dell'ultimo regalo che le ho svelato. Un regalo che da tempo meditavo di farle e che finalmente ho potuto concretizzare: mangiare in un ristorante rotante a New York. Ma non in un ristorante qualsiasi, bensì il The View, in piena Times Square. E adesso vi racconto la nostra esperienza e alcuni suggerimenti su come prenotare e dove sedersi per una visuale migliore.

Africa

Eccoci giunti all'ultima tappa del nostro Coast to Coast negli Stati Uniti, la tappa forse più attesa di tutto il viaggio, perché si tratta della nostra città preferita in assoluto: New York. Essendoci già stati a Natale del 2015, e dunque avendo già visto i luoghi più mainstream, questa volta abbiamo scelto di scoprire altri lati della Grande Mela, concentrandoci anche su attività che in inverno non abbiamo potuto fare. Una di queste era noleggiare una barca a Central Park. Fortunatamente a Maggio c'era il clima ideale per affrontare questo genere di attività e dobbiamo dire che n'è valsa davvero la pena. Vogliamo perciò spiegarti come funziona nel dettaglio noleggiare una barca a Central Park e raccontarti la nostra breve avventura a suon di risate e pagaiate.

Africa

Al primo impatto Washington stupisce meno rispetto alle grandi metropoli americane a cui siamo stati abituati nel Coast to Coast. Non ci sono grattacieli che costellano la città (per evitare che oscurino il Campidoglio) e la sera mancano quelle luci sfavillanti che città come New York, Chicago o Las Vegas ci hanno lasciato impresso. Insomma, sembra una metropoli come tante altre. Eppure i motivi per amare questa città emergono immediatamente, fin dalle prime luci del mattino. In particolare, ci sono 10 validi motivi, ovvero 10 luoghi cult che non si possono proprio perdere se non sai cosa vedere a Washington in due giorni.

Africa

Le due settimane nella parte centrale degli Stati Uniti, tra canyon, deserti e città nel nulla sono state forse le più emozionanti di tutto il nostro Coast to Coast americano. L'unica pecca di questo periodo, però, l'abbiamo riscontrata nel cibo: sempre uguale e alla lunga monotono. Eravamo stanchi di mangiare sempre cheesburger giganti, costolette in salsa bbq e stucchevole cibo messicano. La nostra salvezza è stata Chicago. Qui finalmente abbiamo riscoperto l'amore per il cibo, quello più sano, variegato e, perché no, raffinato. Ecco dunque la nostra top 5 di dove mangiare a Chicago.

Africa

Non c'è due senza tre. O meglio, non ci sono Grand Canyon e Antelope Canyon senza Monument Valley. E noi, che stavamo vivendo uno dei viaggi più incredibili che si possano fare, potevamo esimerci dal visitare la Monument Valley in un giorno? Ovviamente no. Ci tenevamo particolarmente a questa riserva naturale, poiché, da grandi appassionati di cinema, sapevamo che è stata d'ispirazione per diversi registi western, e non solo, che hanno realizzato pellicole storiche proprio nella Monument Valley. Su tutte, "Ombre rosse"  e "Sentieri selvaggi" (John Ford), "C'era una volta il West" (Sergio Leone), "Assassinio sull'Eiger" (Clint Eastwood) e "Easy Rider" (Dennis Hopper). Proprio grazie a questi film, fin da piccoli, ci siamo appassionati alla Monument Valley ed è per questo che non vedevamo davvero l'ora di ammirarla anche dal vivo. Ecco com'è andata.