Top

Se vuoi mangiare ad Apricale, e assaggiare alcuni piatti tipici della Liguria, c’è un ristorante in particolare che devi provare: Da Bacì. In questo post ti spiego perché scegliere proprio questo ristorate tra i 5 presenti nel piccolo Borgo Apricale.

Location

Il ristorante Da Bacì è facilmente individuabile, perché è situato lungo la stradina in salita che bisogna percorrere per forza se si vuole raggiungere la piazzetta principale di Apricale. All’interno la location è molto suggestiva. Una sorta di piccola caverna, con pareti e soffitto in pietra, dove ci sono appena 6 tavoli. Luci soffuse e candele completano l’atmosfera romantica di questo piccolo ristorante.

mangiare ad apricale-location-interna-da-bacì

Servizio

Da Bacì ci sono solo due camerieri, ma ampiamente sufficienti viste le piccole dimensioni del ristorante. Entrambi, inoltre, parlano molto bene anche francese e tedesco, dato la grande quantità di turisti dalla Francia e dalla Germania. Il servizio in generale è accurato e veloce, forse anche troppo, visto che dall’antipasto ai primi piatti sono passati neanche 2 minuti.

Menu

Se vuoi mangiare ad Apricale, e vuoi mangiare bene, Da Bacì è il posto giusto. Il menu permette due tipologie di scelte:

  • Il classico menu alla carta, con i prezzi standard
  • Il “Menu esperienza” a 24,50€ che comprende: un mix di antipasti per 2, un primo piatto a scelta e un secondo a scelta

Volendo provare qualche piatto ligure, abbiamo optato per il “Menu esperienza” e ne siamo rimasti impressionati:

  • Antipasti: per iniziare abbiamo assaggiato il mix di antipasti della casa, che comprendevano un assaggio di vari stuzzichini. Spiedini di mozzarella in carrozza, polenta fritta, piccole salsicce accompagnate da un’ottima salsa e anche due arancini simili a quelli siciliani. Un ottimo inizio, per nulla pesante.

mangiare ad apricale-antipasti-tradizionali

  • Primi piatti: come primo piatto siamo andati sul sicuro, scegliendo entrambi la specialità della casa, ovvero gli gnocchi all’apricalese. In sostanza, gnocchi con sugo di coniglio, pomodorini e olive taggiasche. Per gli amanti degli gnocchi fatti in casa è un piatto imperdibile.

mangiare ad apricale-gnocchi-apricalese-da-bacì

  • Secondi piatti: di secondo, siccome c’erano due piatti in particolare che ci stuzzicavano, abbiamo deciso di provarli entrambi e di spartirceli. Uno è la toma di vacca pascolante, accompagnata da miele, marmellata di uva fragola e fichi. L’altro è il “Sarchiappone“, ovvero un mix di carne tenerissima e polenta con aromi di stagione. Buonissimi entrambi, anche se molto differenti tra loro.

mangiare ad apricale-toma-formaggio

mangiare ad apricale-sarchiappone-con-polenta

  • Dolci: Per concludere in bellezza, non potevamo non assaggiare un’altra specialità locale: le zeppole fritte da intingere nello zabaione cotto. Ti consiglio assolutamente di provare questo dolce tipico, anche se quasi impossibile da finire, visto la porzione abbondante.

mangiare ad apricale-zeppole-con-zabaione-caldo

Conto

Considerato il fatto che siamo andati a mangiare ad Apricale, quindi in un borgo e non in una città, magari ci si aspetta un conto più basso, ma non è proprio così. In totale, compreso lo sconto del 10% visto che alloggiavamo nel borgo, abbiamo speso 70€ in due, inclusa anche un’ottima bottiglia di vino bianco da 75 cl.

Considerando, però, che abbiamo mangiato tantissimo, ma soprattutto bene, direi che è una spesa più che accettabile per una cena tipica. Rispetto agli altri ristoranti provati a Borgo Apricale, questo è il migliore e il più suggestivo, specialmente per una cena.

post a comment