Top
cosa fare a Maui in 4 giorni-jeep

Ti abbiamo parlato in due differenti articoli degli itinerari nelle isole di Oahu e Big Island, per cui mancava solo l’ultima isola del nostro tour alle Hawaii di due settimane: Maui. La domanda che tutti si fanno prima di partire per quest’isola è infatti “cosa fare a Maui in 4 giorni?” e noi in questo articolo vogliamo cercare di dare risposte, applicate in particolare ad un itinerario di 4 giorni pieni.

La premessa doverosa è che purtroppo Maui non è al momento quella di cui ti parleremo in questo articolo. Il motivo è legato ai tragici incendi che hanno colpito specialmente la parte ovest dell’isola (con la città di Lahaina distrutta) nell’agosto 2023.

Noi eravamo lì quando è successo, fortunatamente proprio l’ultimo giorno del nostro viaggio. Siamo quindi riusciti a scampare alle fiamme e ai disagi sull’isola (ma non in aeroporto) e abbiamo potuto goderci l’isola prima che venisse devastata.

Ciò che ti racconteremo dunque non sarà sempre fattibile, non subito almeno. Questo perché, appunto, metà isola è ancora semi distrutta e in gravi difficoltà. Ci vorranno mesi, se non anni, per ricostruire le città e probabilmente alcune attività non saranno più come prima. Ci auguriamo però che presto Maui possa risorgere dalle proprie ceneri e torni ad essere quel luogo paradisiaco che ci ha rapito il cuore sin dal primo giorno.

Quanti giorni dedicare a Maui

cosa fare a Maui in 4 giorni-lahaina

 

Dopo questa doverosa premessa è arrivato il momento di parlare di cosa fare a Maui in 4 giorni. Anzi, prima di tutto, occorre capire alcuni fattori pre partenza. Su tutti, è giusto capire quanto sia il periodo migliore da passare sull’isola.

Noi nell’articolo ti parliamo di cosa fare a Maui in 4 giorni, perché secondo noi è un tempo sufficiente per poterla visitare in maniera soddisfacente. Ciò non toglie che forse 5 giorni pieni sarebbero l’ideale per godersela con la dovuta calma. Meno di 4 giorni pieni, invece, sarebbero a nostro avviso troppo pochi, specialmente considerato il fatto che solo per la parte est occorre dedicare un paio di giorni pieni almeno.

Dove alloggiare a Maui

Eccoci arrivati ad un momento clou dell’articolo, ovvero capire dove alloggiare a Maui. Una fase delicata perché le possibilità sono diverse, ma ti spiegheremo cosa conviene fare per massimizzare i tempi.

La prima opzione è quella di alloggiare tutte le notti in un’unica città. In questo caso l’ideale è dormire nella zona di Wailuku, poiché si trova proprio al centro dell’isola e quindi equidistante da tutti i vari luoghi di interesse, nonché abbastanza vicino all’aeroporto (circa 20 minuti di auto). Questa infatti era l’opzione che abbiamo scelto noi, anche se, a posteriori, avremmo potuto decidere più sapientemente.

La seconda opzione, forse la migliore, è quella di spezzare le 4 notti. Le prime due passarle nell’area di Wailuku, la terza notte ad Hana e la quarta ed ultima notte di nuovo in zona Wailuku o anche più a nord volendo. Ti diremmo di alloggiare anche a Lahaina, ma purtroppo al momento la città è stata distrutta e non esiste più.

Noi in ogni caso abbiamo alloggiato nell’appartamento che su Airbnb puoi trovare così: OCEANFRONT newly renovated beach condo. Un appartamento bellissimo, con terrazzo e piscina in comune a meno di 200€ a notte in due. Lo sappiamo che è molto, ma ti assicuriamo che Maui è l’isola più cara delle Hawaii e in alta stagione trovare appartamenti belli e dotati di ogni comfort a meno di quella cifra è veramente complicato.

Come spostarsi a Maui

cosa fare a Maui in 4 giorni-jeep

Anche in questo caso vale lo stesso discorso espresso per le altre due isole visitate. Se vuoi spostarti a Maui il noleggio auto è ciò che ti consigliamo fortemente per goderti al meglio il viaggio.

Puoi scegliere la tua auto su Kihei Rent a Car, un autonoleggio locale in cui puoi noleggiare una delle tante tipologie di Jeep, ideali per girare l’isola in tutta comodità. Noi avevamo una Jeep Wrangler e per 4 giorni ci siamo trovati benissimo, pur non avendola mai guidata prima.

I ragazzi dello staff ti verranno a prendere all’aeroporto e ti riporteranno gratuitamente al ritorno. Inoltre, essendo un autonoleggio autonomo, i prezzi non sono così alti come per le grandi compagnie. Potrai infatti noleggiare una Jeep per meno di 50€ al giorno anche in alta stagione.

Cosa fare a Maui in 4 giorni: la nostra mini guida

Ti abbiamo dato alcuni consigli sull’organizzazione del tuo viaggio a Maui, ma adesso entriamo nel vivo dell’articolo. Adesso parliamo per davvero di cosa fare a Maui in 4 giorni, dandoti consigli per attività e luoghi da visitare giorno per giorno. L’ideale sarebbe esplorare ogni giorno una specifica zona dell’isola, così da non impazzire con il chilometraggio.

Come accennato all’inizio dell’articolo noi siamo stati a Maui i giorni precedenti all’incendio di agosto 2023. Questo significa che la zona ovest di Maui, al momento risulta inagibile. Noi comunque ti daremo consigli in merito alle attività che abbiamo fatto, con la speranza che per quando andrai a Maui quest’area di isola possa essere nuovamente sicura e aperta.

Giorno 1: West Maui

Honolua Bay

Cominciamo quindi subito parlandoti proprio dell’area momentaneamente chiusa al turismo: la west coast di Maui. Noi appena arrivati abbiamo guidato a nord ovest e siamo andati a Honolua Bay. Una spiaggia di sassi con accesso gratuito e parcheggio lungo la strada principale che vanta un’acqua semi turchese e tante galline sulla riva a farti compagnia.

Splendido è l’accesso per arrivare alla spiaggia, immerso completamente in un bosco in stile Avatar. Consigliamo di venire qui se preferisci un po’ di relax senza troppa gente intorno. Altrimenti puoi sempre optare per un’altra spiaggia non lontano da questa: Kapalua Beach. Con la differenza che questa invece ha la sabbia, più fauna marina (a quanto dicono) e molti più turisti.

Nakelele Blowhole

Lungo l’unica strada per arrivare a queste ultime due spiagge, ti puoi fermare anche nel parcheggio dedicato al Nakelele Blowhole. Uno sfiatatoio naturale, simile a quello di Oahu, ma sulla carta molto più imponente.

Il problema è che, come per tutti gli sfiatatoi naturali, per vedere il getto di acqua verticale occorre tanto vento e, di conseguenza, onde alte e potenti. Condizione che nel nostro caso non si è verificata pur essendo comunque una giornata abbastanza ventosa. Non sappiamo esattamente quanti nodi debbano esserci, però consigliamo di aspettare non più di 20 minuti in questo spot.

Spot che tra l’altro puoi raggiungere da vicino seguendo un percorso a piedi di almeno 15 minuti buoni. In questo caso attenzione, perché col troppo vento rischieresti di cadere tra gli scogli.

Lahaina

Arriviamo al momento più doloroso di questo articolo su cosa fare a Maui in 4 giorni. Sì perché consigliare di vedere Lahaina, una città che è stata distrutta completamente dall’incendio è un controsenso. In questo caso davvero non sappiamo quanti anni ci vorranno prima che torni la splendida località di mare che abbiamo apprezzato e questo ci rammarica moltissimo.

Non ci sentiamo di consigliare niente di particolare, perché non esiste più nulla purtroppo. Il nostro è solo un augurio affinché questa città tornare allo splendore di quando l’abbiamo visitata noi.

Volo in elicottero

In ogni caso un’alternativa c’è, e consiste nel provare il brivido di un tour in elicottero sopra la west coast di Maui e sopra l’isola di Molokai.

Quest’esperienza l’ho provata solo io, Lorenzo, perché Sara soffre troppo di vertigini e non se l’è sentita. In particolare perché il volo era il cosiddetto “doors off“, ovvero un tour in elicottero senza portiere. Un tour del genere a Maui lo puoi prenotare solo con Air Maui e costa circa 335€ a persona nei periodi di sconto per un’esperienza di 45 minuti di volo.

Vero che il prezzo è altissimo, ma ti garantisco che il volo in elicottero è mozzafiato e l’isola di Molokai, difficilmente visitabile in autonomia, è una meraviglia della natura.

cosa fare a Maui in 4 giorni-elicottero

Quanto costa un viaggio alle Hawaii-volo

cosa fare a Maui in 4 giorni-volo-elicottero

Giorno 2: Up Country e South Maui

Alba al vulcano Haleakeala

Continuiamo a parlarti di cosa fare a Maui in 4 giorni con il racconto del secondo giorno di viaggio. Il nostro consiglio è di cominciare questa volta addirittura prima dell’alba per un’esperienza magica.

Parliamo del vedere il sole sorgere sopra al vulcano Haleakeala, attività bellissima ma non così scontata da vivere. Infatti non è un’esperienza che possono fare tutti a prescindere, ma bisogna prenotarla online, perché solo un numero ristretto di veicoli può andare sul vulcano ogni mattina.

Per prenotare l’alba dal vulcano dovrai quindi collegarti al sito ufficiale del governo americano e prenotare i biglietti. Dovrai pagare 1$ a veicolo online o 60 giorni prima del giorno in questione o 2 giorni prima, in entrambi i casi a partire dalle 7 di mattina, ora locale. Questo significa che se ti interessa vedere l’alba dal vulcano il 31 maggio puoi prenotare il biglietto del veicolo online 60 giorni prima di questa data o il 29 maggio.

Consigliamo di collegarsi istantaneamente, specie se prenoti 2 giorni prima, perché la richiesta è altissima. Noi infatti siamo rimasti tagliati fuori per tutte le mattine, pur avendo provato 4 volte. Nel dubbio meglio prenotare 60 giorni prima, quando è più facile trovare biglietti.

Se proprio non riesci a prenotare questa esperienza puoi pensare di viverne una simile a Big Island. Qui se ammiri il tramonto o l’alba dal vulcano Mauna Kea ti accorgerai che lo spettacolo sarà molto simile e non avrai grossi rimpianti.

Maluaka Beach e Makena Beach

Noi comunque siamo riusciti a consolarci e abbiamo passato la mattinata in un paio di spiagge gratuite e molto carine. Sono Maluaka beach e Makena beach, quest’ultima meno inflazionata e con più probabilità di fare incontri marini con tartarughe. Nel nostro caso non è andata bene, ma quantomeno ci siamo riposati a dovere e abbiamo fatto qualche tuffo in un’acqua niente male.

DCIM101MEDIADJI_0742.JPG

Hoapili Trail – Makena

Non lontano dalla spiaggia di Makena si trova un percorso bellissimo che si può fare a piedi. La sua particolarità? Che questo sentiero, chiamato Hoapili Trail, si snoda tra le rocce dell’ultima colata lavica del 1700 ed è situata a pochi metri dall’Oceano.

Ne puoi approfittare assolutamente per ammirare in particolare i cosiddetti “Lava fields” (campi di magma solido da ambo i lati del sentiero) e May Trumpets, ovvero una specie di sfiatatoio naturale da cui ammirare getti di acqua verticali quando le onde si infrangono sugli scogli.

Giorno 3: Road to Hana (Nord e Est)

Nell’itinerario di cosa fare a Maui in 4 giorni non può mancare assolutamente la tappa per eccellenza dell’isola: percorrere la Road to Hana. Si tratta della strada più celebre delle Hawaii che vanta 56 ponti a una sola corsia e ben 617 curve in totale. Se non è un record poco ci manca!

In ogni caso, per godersela al meglio, consigliamo di spezzare il tragitto lungo questa strada in due giorni. Il primo partendo Kahului, Kihei o Paia arrivando fino a Hana da nord. Mentre il secondo giorno consigliamo di partire da Hana e tornare al punto di partenza dal lato sud, quello più selvaggio.

Il motivo è che i luoghi e le tappe lungo la Road to Hana sono tanti e un giorno solo non basta a vederli tutti di sicuro. Se hai intenzione di visitarli meglio e con la dovuta calma meglio spezzare il tragitto in due giorni nel modo in cui ti spiegheremo di seguito.

cosa fare a Maui in 4 giorni-road-to-hana

Ho’okipa Beach

La primissima tappa di questo road trip è una spiaggia iper turistica, ma per un buon motivo. Ho’okipa Beach è infatti la spiaggia per eccellenza in cui incontrare da vicino tantissime tartarughe marine.

Non parliamo di qualche tartaruga ma di decine di tartarughe di tutte le dimensioni. Si scambiano facilmente per rocce, ma ti garantiamo che sono tartarughe e se hai la possibilità le vedrai anche nuotare di tanto in tanto in acqua.

Eucalyptus Rainbow Trees

Proseguendo lungo la Road to Hana, ecco che ci si inizia piano piano ad immergersi nella foresta. E una tappa a nostro avviso imperdibile è quella degli eucalipti colorati. Li avevamo visti anche a Big Island, nella Kona Cloud Forest, ma qui li puoi vedere gratis e anche più colorati a nostro parere.

L’unica difficoltà è nel trovare parcheggio visto che ci sono pochissimi posti auto. Consigliamo per questo di venire molto presto in mattinata (prima delle 9 possibilmente) così trovare posto. Su Google Maps troverai questo luogo digitando proprio “Eucalyptus Rainbow Trees“.

cosa fare a Maui in 4 giorni-eucalipti-colorati

Three Bears Falls

Lungo la Road to Hana ci sono numerose cascate che possono essere viste e immortalate. Se però non hai troppo tempo e cerchi la cascata più iconica di tutte allora puoi segnarti Three Bears Falls. Una cascata che si ramifica in tre parti e che la rende così speciale e quasi unica alle Hawaii.

Purtroppo trovare parcheggio lungo la strada in questo punto è una vera impresa, ma se ci vai al mattino presto dovresti riuscirci. Ricorda però che è vietato fare il bagno nella pozza sottostante, essendo sacra per le popolazioni locali.

Hana Lava Tube

Ormai le grotte scavate dalla lava sono diventate il nostro forte! Anche a Maui devi sapere che ce n’è una e si chiama Hana Lava Tube. Si tratta di un tunnel scavato proprio dalla lava oltre 900 anni fa, percorribile a piedi lungo un sentiero sicuro e alla portata di tutti.

La durata del percorso è di 30 minuti e, con l’acquisto del biglietto da 15$ è inclusa anche la torcia, fondamentale per poter vedere all’interno del tunnel. Molto interessante, anche se il costo d’ingresso è un po’ caro onestamente.

Huli Huli Chicken

Urge anche un consiglio sul cibo perché ad Hana soprattutto ci sono alcuni localini in cui si può andare a pranzo e che meritano una fermata. Uno su tutti a nostro avviso è Huli Huli Chicken, apparso anche su National Geographic e in un programma di Gordon Ramsey.

Il motivo vero e proprio per cui ti consigliamo di fermarti però non riguarda la celebrità del locale in tv. Più che altro merita fortemente per il pollo marinato nella salsa huli huli, a base di ananas, zenzero, zucchero di canna, salsa di pomodoro, sherry, miele e aglio. Te ne avevamo già parlato nell’articolo su cosa mangiare alle Hawaii e anche in questo caso ci teniamo a ribadirlo. Huli Huli Chicken è il top se cerchi una pausa pranzo ad Hana con cibo buonissimo, visuale sul mare e prezzi comunque in linea (16€).

Chioschi della fiducia

Un altro aspetto bellissimo della Road to Hana riguarda i celebri chioschetti della fiducia. Sono essenzialmente piccoli chioschi situati a bordo strada, in cui i viaggiatori possono prendere ciò che desiderano e pagare la cifra consigliata per ogni alimento.

La cosa veramente particolare è che questi chioschi sono senza personale. Il che vuol dire che solo sulla base della fiducia reciproca funziona il meccanismo di questi chioschi. Se prendi un prodotto è giusto che lo paghi, invece di fare il furbetto come magari accadrebbe in Italia.

A noi è sembrata una cosa carinissima e ne abbiamo approfittato diverse volte per comprare autonomamente frutta e qualche dolcetto sfizioso.

cosa fare a Maui in 4 giorni-chiosco

Giorno 4: Road to Hana (Est e Sud)

Giungiamo adesso all’ultima parte di questo articolo su cosa fare a Maui in 4 giorni. Parlandoti quindi del quarto e ultimo giorno, che ti consigliamo di spendere sempre lungo la Road to Hana, partendo da alcuni luoghi limitrofi a questa città, per poi costeggiare la parte sud dell’isola.

Se lo farai ti accorgerai che ci sarà un momento di 7-8km in cui la strada asfaltata lascia il posto a quella sterrata. Onestamente non è un tratto bellissimo, ma l’alternativa sarebbe quella di risalire da nord mettendoci il doppio del tempo. Ti assicuriamo però che, finiti questi pochi km di sterrato, la strada asfaltata riprende e sarai praticamente da solo a percorrerla.

Kaihalulu beach – Spiaggia Rossa

Prima di tutto, però, comincia la giornata nella spiaggia più famosa di Maui: Kaihalulu Beach. Iconica perché è conosciuta come la spiaggia rossa dell’isola, il che la rende davvero particolare. Per arrivarci dovrai impostare sul navigatore il nome della spiaggia in questione e lasciare la macchina in uno dei parcheggi vicini a questo cancello giallo che vedi in foto.

Da qui parte un sentiero di 20-30 minuti a piedi che ti condurrà alla spiaggia rossa. Consigliamo di iniziare la giornata qui perché al mattino non ci sarà quasi nessuno e te la potrai godere con calma, magari anche ammirando il sole che fa capolino dall’acqua. Andandoci già dopo le 9 rischi che si affolli rapidamente e non sarà più la stessa cosa.

La spiaggia è infatti piccolina, più che altro una caletta, ma è davvero stupenda e immersa nel verde. Il contrasto fra la sabbia rossa, l’acqua blu, gli alberi verdi e le rocce nere è a dir poco sublime.

cosa fare a Maui in 4 giorni-spiaggia-rossa

Pa’iloa Beach – Spiaggia Nera

Non lontano dalla spiaggia rossa puoi anche trovare una spiaggia di diverso colore, nero per l’esattezza. Parliamo di Pa’iloa Beach, molto simile alle spiagge nere di Big Island, con la differenza che questa è a pagamento. Il costo del parcheggio è di 10$ a veicolo, mentre l’ingresso costa 5$ a persona.

Sinceramente troppo per una spiaggia che appunto puoi vedere tranquillamente gratis in altre isole hawaiiane. Ovvio che se starai solo a Maui allora conviene approfittarne.

Pipiwai Trail

Imperdibile sul lato sud est della Road to Hana è anche il Pipiwai Trail, un percorso di trekking della durata complessiva di 2.30-3h che ti porterà all’interno di una foresta alla scoperta di tre luoghi naturali bellissimi:

  • Il banyan tree gigante, che si può scorgere già dopo 15 minuti di cammino
  • Il “tunnel” di bambù. Una sorta di galleria naturale tra gli altissimi bambù che potrai ammirare dopo 40-45 minuti di cammino
  • Waimoku falls, le cascate forse più belle di Maui e che si trovano alla fine del percorso. Non è possibile anche in questo caso farci il bagno, ma già trovarcisi di fronte è magnifico

Il biglietto di ingresso al Pipiwai Trail, che si trova all’interno del parco nazionale di Haleakala, è di 30$ a veicolo ed è valido per 3 giorni consecutivi. Il biglietto tra l’altro dà la possibilità di accedere ad un altro luogo naturale accanto al sentiero: le Seven Scared Pools.

‘Oheo’ Gulch – Seven Sacred Pools

Eccoci quindi all’ultimo punto dell’articolo su cosa fare a Maui in 4 giorni. Come detto, accanto al Pipiwai Trail si trova Oheo Gulch, chiamato anche Seven Sacred Pools, anche se il numero di piscine naturali che si possono scorgere dai numerosi spot lungo il sentiero è ben più di sette.

Ti basta comunque seguire questo percorso per circa 20 minuti per trovarti di fronte a queste piscine, la cui acqua sorga direttamente nell’Oceano di fronte ad esse. Una visuale rilassante e iconica, a nostro avviso la degna conclusione per un viaggio a Maui prima di prendere l’aereo per tornare a casa.

post a comment