Top

Nel 2016, il team Google ha annunciato l’uscita della tanto attesa app Google Trips (scaricabile gratuitamente sia per Android che per iOs). A distanza di un anno, possiamo effettivamente dire se e come funziona Google Trips, questa innovativa app che rivoluziona il modo di viaggiare.

Che cos’è nel dettaglio l’app Google Trips?

Si tratta di una app “intelligente” che può sostituire in toto l’organizzazione di un viaggio, dalle cose più banali a quelle più imperdibili. E’ di facile intuizione, semplice e immediata. Per chi vuole avere tutto a portata di mano con il minimo sforzo.

Considerando che molti viaggiatori, poi, sono disordinati e caotici, o addirittura ritardatari, un’app che racchiudesse tutto il necessario è un eccellente salvavita. Soprattutto per chi ama organizzarsi da solo il viaggio.

Come funziona Google Trips?

Appena si apre l’app, ci si ritrova di fronte ad una serie di viaggi passati o programmati che riguardano noi stessi. Già l’inizio ci fa capire quanto sia avanzata questa applicazione.

Se ti chiedi come funziona Google Trips è molto semplice. In vista di un nuovo viaggio, basterà digitare la destinazione prescelta e, come per magia, appariranno schede dettagliate su ogni cosa a riguardo.

Tutte le informazioni possono essere scaricate, quindi è possibile consultarle anche in modalità offline.

come funziona google trips-home

foto @ Google Android

 

“Cose da fare”

Il cuore dell’app è il “Cose da fare“. Una sezione dove si trovano numerosi consigli su cosa vedere raggruppati in schede. Ogni scheda ha un’icona stella, che basterà toccare per salvare il luogo in “Posti salvati“.

Ovviamente, ci sono diverse categorie riguardo alle cose da fare. Come per esempio “Local favorites“, “Selfie“, “Vintage Shopping“, “Small Museums“, e così via. Per esempio, cliccando sul Louvre, appare la direzione per raggiungerlo, il tempo effettivo che si ha a disposizione, il sito web ufficiale, e il suo posizionamento sulla mappa.

Dopodiché ci sono le recensioni degli altri visitatori. E qui si passa ad un’altra interessante aggiunta: i Day Plans.

come funziona google trips-cose-da-fare

Sezione “Cose da fare”

foto @ Google Android

 

I “Day Plans”

I Day Plans sono itinerari già creati da altri viaggiatori in base alle loro preferenze in fatto di attrazioni, cibo, divertimento, shopping, ecc. Quandro si apre la sezione “Day Plans” riguardo alla città che vorremmo visitare, si ritrovano subito le attrazioni più popolari già divise per zona.

Ma anche il percorso più agevole per visitare quelle prestabilite. Segnando tempi di percorrenza, mezzi di trasporto, orari di apertura e chiusura, e il tempo medio di permanenza all’interno dell’attrazione.

Le schede più utili sono la sezione “Getting Around“, che riporta le informazioni utili in base agli spostamenti in aereo, treno, taxi, bus, pullman, uber.

La sezione “Food and Drink“, una guida alle specialità culinarie tipiche del luogo in cui ci si trova. E la sezione “Need to Know“, dove si trovano numeri di emergenza ed abitudini locali.

come funziona google trips-itinerario

foto @ Google Android

 

“Reservations”

Infine, la ciliegina sulla torta, a mio parere la novità più grossa. La sezione “Reservations“. Siete sempre di corsa, avete prenotato l’aereo ma vi manca la prenotazione della coincidenza? Non vi ricordate più in che albergo avevate deciso di soggiornare? Tramite questa sezione si può consentire all’app l’accesso alle proprie mail.

L’app andrà in automatico a carpire tutte le vostre prenotazioni di aereo, hotel, escursioni, traghetti, e li raccoglierà in questa scheda.

come funziona google trips-feedback

foto @iTunes

Grazie all’app Google Trips, nessuno avrà più la scusa di dire “non ho tempo, non so come organizzarmi, non so come muovermi”. Ora che sai come funziona Google Trips non ti resta che avere tanta voglia di viaggiare e un pizzico di curiosità, al resto ci pensa Google Trips.

post a comment