Top
bosco dei 100 acri in Inghilterra-casa-winnie-pooh

Se ti dicessimo che il bosco dei 100 acri in Inghilterra esiste veramente ci crederesti? Alan Milne nel 1926 si è infatti ispirato al proprio figlio, Christopher Robin e al proprio peluche, per scrivere il primo libro di Winnie the Pooh. Un libro per bambini che ha creato talmente tanto clamore da attirare l’interesse della Disney che nel 1960 comprò ufficialmente i primi diritti sull’orsetto più famoso del mondo (finendo per comprare i diritti completi nel 2001 per 365 milioni di dollari).

Un libro che quindi vedeva Christopher Robin come unico protagonista umano, nonché figlio dell’autore. Tutti gli altri personaggi animaleschi sono stati invece frutto di fantasia, ad eccezione proprio di Winnie the Pooh. L’orsetto infatti nella realtà esisteva veramente ed era il peluche preferito di Christopher.

In questo articolo ripercorreremo il nostro mini itinerario alla scoperta del bosco dei 100 acri in Inghilterra. Una gita perfetta da programmare in giornata partendo da Londra o se si alloggia nei dintorni di Eastbourne o Brighton.

Come raggiungere il bosco dei 100 acri in Inghilterra

 

Se vuoi visitare il bosco dei 100 acri in Inghilterra sappi che non dovrai allontanarti troppo da Londra. Si trova infatti a sud della capitale inglese, precisamente nella zona di Hartfield, all’interno della foresta di Ashdown.

Per arrivarci le opzioni principali che hai a disposizione sono 2:

  • Con lauto a noleggio: ci vuole almeno 1.30h a seconda dalla zona di Londra in cui alloggi ed è la soluzione più comoda
  • Con i mezzi pubblici: ci vorrà più di 2 ore e dovrai prendere sia un treno da Londra a Tunbridge Wells (Southeastern) e poi il bus 291 fino ad Hartfield. Da qui puoi andare direttamente a piedi alla foresta in 30-40 minuti o con un taxi

Noi venivamo da un paesino vicino a Brighton e avevamo la macchina a noleggio. È stato dunque agevole raggiungere la destinazione finale in meno di un’oretta, prendendola con calma.

Periodo migliore in cui andare

Il bosco dei 100 acri in Inghilterra è sempre aperto ed è gratuito tutto l’anno. Vero è che, trovandosi nel bel mezzo di una foresta, sarebbe meglio evitare i mesi da ottobre a febbraio, ovvero quelli più piovosi. Andare nella foresta con il terreno fangoso e con temperature rigide non è l’ideale, te lo assicuriamo.

Molto meglio, se puoi, scegliere i mesi primaverili e soprattutto estivi, evitando però i weekend. Noi siamo stati proprio in un fine settimana di maggio e le temperature erano eccezionali (23°), anche se aveva piovuto la mattina. Questo ha fatto sì che il terreno fosse un po’ fangoso a tratti, per cui sempre meglio avere scarpe da trekking o di seconda mano, nel caso, così da non imbrattare quelle migliori che hai.

Bosco dei 100 acri in Inghilterra: mini tour a tema Winnie Pooh

Pooh Corner

bosco dei 100 acri in Inghilterra-pooh-corner

Prima di esplorare il bosco dei 100 acri in Inghilterra consigliamo di rifocillarti per bene in un locale completamente a tema Winnie the Pooh, e per un buon motivo. Parliamo del Pooh Corner, la sala da tè originale in cui nel 1926 veniva proprio Christopher Robin a comprare le caramelle.

Oggi il Pooh Corner propone sia un afternoon tea (da prenotare per tempo e su richiesta), ma anche colazioni e pranzi al tavolo. Andarci nel weekend equivale ad attendere minimo 20 minuti nelle ore di punta, ma ne vale la pena. Il locale presenta in ogni angolo oggetti, pupazzi e quadri riferiti a Winnie the Pooh.

Non solo, perché oltre alla sala per i commensali, si trova anche una sorta di mini museo con reperti dell’epoca, tra cui la prima edizione del libro di Alan Milne al costo di 2250£.

Inoltre, proprio nell’attesa di sederci al tavolo, abbiamo scoperto alcune curiosità su Winnie Pooh. Per esempio da cosa derivano i due nomi “Winnie” e “Pooh“. “Winnie” è il soprannome che Christopher Robin aveva dato ad un cucciolo di orso che aveva visto allo zoo. Mentre “Pooh” deriva dal soprannome che sempre Christopher Robin aveva dato ad un cigno. Suo padre poi aveva unito insieme i due nomi dando vita all’orsetto che tutti noi oggi conosciamo come Winnie the Pooh.

Al Pooh Corner comunque si mangia bene tutto sommato. Noi consigliamo sandwich con brie, frutti rossi e speck, pancake a forma di Winnie da mangiare con il miele e il tè inglese, ovviamente all’interno di una teiera, anch’essa a forma di Winnie.

bosco dei 100 acri in Inghilterra-teiera

bosco dei 100 acri in Inghilterra-pancakes

Foresta di Ashdown

E dopo un bel pranzetto/brunch, cosa c’è di meglio che smaltire il tutto passeggiando per l’originale bosco dei 100 acri in Inghilterra? Al Pooh Corner puoi richiedere la mappa della foresta di Ashdown al costo di 1.50£. In questo modo potrai avere sottomano tutti i principali punti di interesse collegati a Winnie the Pooh sparsi nella foresta.

Se sei a piedi dovrai camminare almeno una mezz’oretta per raggiungere il sentiero partendo dal Pooh Corner. Se invece sei in macchina ti basterà guidare 5 minuti e lasciare l’auto nel parcheggio dedicato accanto a dove inizia il sentiero ufficiale, chiamato “Pooh Car park“. I maggiori punti di interesse che potrai vedere sono i seguenti:

  • Casa di Pimpi (Piglet’s House)
  • Casa del gufo Uffa
  • Ponte di Winnie the Pooh (Pooh Stick Bridge)
  • Casa di Winnie the Pooh

bosco dei 100 acri in Inghilterra-casa-winnie-pooh

 

Il tragitto varia molto a seconda di quanto vorrai proseguire oltre questi punti di interesse. In ogni caso considera almeno 1.30h tra andata e ritorno per vedere questi quattro luoghi. E quando ti trovi sopra al ponte di Winnie, se sei con qualcuno, non dimenticare di prendere dei bastoncini, lanciarli da un lato del ponte e vedere dall’altro lato quale dei due bastoncini è arrivato prima. Esattamente lo stesso gioco che amava fare Winnie the Pooh nei libri con gli amici.

post a comment